Blog

EBA/GIE Biomethane Map. 2021 anno record per la produzione di biometano

January, 2022

L’industria del biometano ha battuto tutti i record nel 2021: l’Europa ha 1.023 impianti di produzione. Considerando il potenziale di decarbonizzazione del biometano, questa cifra è un trampolino di lancio per la decarbonizzazione dell’intera economia dell’UE.

L’EBA European Biogas Association e il GiE, l’associazione dei gestori di infrastrutture del gas in Europa attivi nel trasporto, nello stoccaggio sotterraneo e nei terminali GNL, hanno pubblicato la Biomethane Map 2021. Questa edizione contiene dati consolidati di ottobre 2021, anche se alcuni paesi includono solo i dati del 2020. Ulteriori analisi sui mercati del biogas e del biometano sono disponibili nella relazione statistica dell’EBA 2021.

“Il 2021 ha visto la distribuzione più esponenziale di impianti di biometano in Europa. Nulla di sorprendente considerando quanto il biometano contribuisce alla decarbonizzazione: è l’unico combustibile rinnovabile disponibile e scalabile oggi in Europa che può consentire l’uso competitivo in termini di costi delle infrastrutture del gas già esistenti. La quantità combinata di biometano e biogas (forma grezza di biometano) disponibile oggi può coprire già l’intero consumo di gas del Belgio”. A dichiararlo è Boyana Achovski, Segretario Generale del GIE.

“L’EBA – dichiara Harmen Dekker, direttore dell’EBA – stima che l’87% degli impianti di biometano attivi oggi in Europa è collegato alla rete del gas. Per garantire che il biometano svolga un ruolo sempre più importante come combustibile rinnovabile, è opportuno stabilire un commercio efficiente di biometano in tutta Europa. Inoltre, il futuro sviluppo delle infrastrutture del gas dovrebbe prendere in considerazione i necessari adeguamenti per consentire l’iniezione di quote più elevate di biometano nelle reti di distribuzione”.

Oggi l’Europa ha circa 20.000 unità in funzione (numero totale di impianti di biogas e biometano). Il biometano sostenibile può coprire fino al 30-40% del consumo di gas dell’UE previsto per il 2050, con una produzione stimata di almeno 1.000 TWh. Gli impianti di biometano sono in crescita esponenziale in tutta Europa: la mappa del biometano mostra che quasi 300 nuove unità sono entrate in funzione nell’ultimo anno e mezzo. L’Europa ha oggi il 40% in più di impianti di biometano rispetto alla precedente edizione rilasciata nel 2020. La rapida attuazione delle tecnologie del biometano accelererà la decarbonizzazione dell’economia dell’UE. Tuttavia, il settore avrà bisogno di un sostegno legislativo pertinente nei prossimi anni per sfruttare appieno il suo potenziale.

Francia, Italia e Danimarca sono i paesi con il maggiore aumento del numero di impianti biometano. Non meno di 91 nuove unità sono entrate in funzione in Francia nel 2020 e 123 impianti sono entrati in funzione tra gennaio e ottobre 2021. Dopo la Francia, i paesi che hanno visto la maggiore crescita del loro numero di impianti biometano sono l’Italia (+11 impianti nel 2020) e la Danimarca (+10 impianti nel 2020).

Per saperne di più: Record-breaking year for biomethane production – shows EBA/GIE Biomethane Map 2021 | European Biogas Association

Scarica la Biomethane Map 2021 (PDF) 

Articoli correlati

11 Maggio 2022
Studio EBA. Il digestato motore della transizione agroecologica in Europa
28 Aprile 2022
Safe Day 2022, IES Biogas per la salute e la sicurezza sul lavoro
24 Aprile 2022
FarmingTour: IES Biogas insieme al CIB a Genagricola
13 Aprile 2022
FarmingTour: il 21 aprile 2° tappa a Genagricola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *